Polizia
Polizia

Genova – Perseguitata dall’ex che non accettava di essere stato lasciato. Brutta avventura per una donna genovese che aveva intrecciato una relazione con un uomo arrestato in passato per la morte della convivente, uccisa con 22 coltellate nel 2004, ad Albenga.
La donna aveva deciso di interrompere la relazione ma l’uomo non aveva digerito la situazione e continuava a seguirla e a presentarsi nei luoghi che lei frequentava e recentemente aveva iniziato ad insultarla ed a minacciarla.
Temendo il peggio la donna ha deciso di rivolgersi alla polizia il 23 dicembre e di chiedere aiuto per evitare che l’ex fidanzato si trasformasse da stalker in qualcosa di peggio.
Gli agenti hanno così deciso di pedinare la donna e di sorvegliarla con discrezione sino a quando l’uomo, che già aveva scontato 12 anni di carcere, non si è presentato proprio nelle vicinanze del portone dell’abitazione della donna.
Qui l’uomo è stato fermato ed arrestato con l’accusa di stalking ed ora sarà processato. Rischia una nuova pesante condanna e la donna potrà tirare un sospiro di sollievo nella convinzione di aver ben agito per difendersi.
L’invito delle forze dell’ordine è sempre quello di denunciare gli episodi di violenza prima che la situazione degeneri come spesso avviene nei casi  di cronaca di cui si legge sui giornali.