Giustizia
Giustiziaequestro 

Palermo – La Direzione investigativa antimafia ha effettuato un sequestro di beni per circa 5 milioni di euro ad un ex imprenditore edile sospettato di essere al centro di un vasto traffico di droga.
Il provvedimento è stato eseguito su disposizione del Tribunale – sezione Misure di prevenzione – presieduto da Silvana Saguto. Destinatario del provvedimento un 54enne palermitano, F.F già al centro, nel passato, di indagini sul traffico di droga.
Gli inquirenti valutano “sproporzionato alle entrate” il patrimonio accumulato dall’ex imprendotore edile e hanno disposto il sequestro preventivo di 23 immobili, abitazioni, ville e terreni, 7 veicoli e vari rapporti bancari e postali, per un valore complessivo di oltre 5 milioni di euro.
Le indagini accerteranno se il patrimonio sia di provenienza lecita o, se, invece, siano piuttosto il frutto di illeciti guadagni.