Viadotto crollato sulla Palermo - Agrigento
Viadotto crollato sulla Palermo – Agrigento

Palermo – Sarà un’indagine della magistratura ad accertare le cause del crollo, a pochi giorni dall’inaugurazione ufficiale, del viadotto Scorciavacche, parte integrante della Palermo Agrigento.
Il crollo è avvenuto a Capodanno e la struttura era stata inaugurata in pompa magna alla vigilia di Natale, ben tre mesi prima della data prevista.
Quella che doveva essere un’opera del “riscatto” rischia di diventare l’ennesima macchia sul curriculum di un Paese che proprio non riesce a fare le cose per bene.
L’Anas parla di “anomalo cedimento” ma il crollo di una porzione così abbondante dell’opera lascia supporre che qualcosa non torni nell’esecuzione dei lavori costati 13 milioni di euro.
Una buona parte della carreggiata è letteralmente sprofondata di diverse decine di centimetri e numerose fratture si sono aperte in un largo tratto della strada.
Il presidente del Consiglio Matteo Renzi aveva promesso su Twitter che “il responsabile pagherà tutto” ed ora saranno i magistrati ad accertare le eventuali responsabilità.