Home Italia

Spettacoli, auguri a Ornella Muti: 60 anni tra cinema, gossip e bellezza

Roma – Compie oggi 60 anni una delle maggiori icone del cinema italiano, sex symbol nazionale, interprete di quasi 2000 pellicole. Nata a Roma il 9 marzo 1955 da padre napoletano, giornalista, e da madre estone, Ilse Renate Krause, scultrice, Ornella Muti ha spento 60 candeline.

Al secolo Francesca Romana Rivelli, deve il suo nome d’arte, Ornella Muti, al regista Damiano Damiani che per farla esordire a soli 14 anni nel suo film “La moglie più bella” le impose un nome d’arte con reminiscenze dannunziane (Elena Muti era la protagonista de ‘Il Piacere’).

La Muti cominciò subito a recitare in numerosi film, sia in Italia sia all’estero, ma l’incontro professionalmente più importante avvenne nel 1974, anno in cui girò ‘Romanzo Popolare’ di Mario Monicelli, con Ugo Tognazzi, il film che le diede notorietà.

Prese parte poi ad altri film: “Come una rosa al naso” di Franco Rossi, a fianco di Vittorio Gassman; “La stanza del vescovo” e “Primo amore”, entrambi di Dino Risi, nuovamente al fianco di Ugo Tognazzi; “I nuovi mostri” di Monicelli-Risi-Scola, candidato al Premio Oscar quale Miglior film straniero nel 1978; “L’ultima donna di Marco Ferreri”, nel 1976, con Ge’rard Depardieu. Tra le ultime prove un cammeo nel film di Woody Allen “To Rome with love” (2012).

Ma tra i suoi film “Il bisbetico domato” e “Innamorato pazzo” ,con Adriano Celentano con cui ha avuto un flirt; “Tutta colpa del Paradiso” di Francesco Nuti, “Io e mia sorella” di Carlo Verdone, Nastro d’argento come miglior attrice protagonista, il regista la dirige anche in “Stasera a casa di Alice”; “Codice privato” di Maselli, ancora Nastro. Ornella ha recitato anche al fianco di Sylvester Stallone in “Oscar – Un fidanzato per due figlie”, e’ stata diretta da Francesco Rosi in “Cronaca di una morte annunciata” con Rupert Everett e ancora nel Frullo del passero con Philippe Noiret. E’ stata protagonista dell’episodio “La domenica specialmente” di Giuseppe Bertolucci. Ma nel suo interminabile curriculum figura anche tanta tv tra cui “Il conte di Montecristo” con Gerard Depardieu; con Christian De Sica il fortunato telefilm “Lo zio d’America”; “Domani” (2001) di Francesca Archibugi.

Recentemente è protagonista dell’ultimo divertente spot delle patatine ‘Amica Chips’ con il porno attore Rocco Siffredi (nella FOTO) che spiega come “le patatine di una volta siano indimenticabili”.

Eletta nel 1994 ‘Donna più bella del mondo’ dalla rivista americana Class, alta 1,68 mt per 58 kg di peso, Ornella Muti è stata sposata due volte: con Alessio Orano (1975-1981) e con Federico Fachinetti (1988-1996). Dopo essersi separata da Fachinetti, nel 1998 ha cominciato una relazione con il medico Stefano Piccolo, al quale è stata legata fino a metà 2008, quando ha cominciato una nuova storia, con l’imprenditore Fabrice Kerhervé .

La Muti ha tre figli: la più grande, Naike Rivelli, è attrice e cantante, ha inciso il suo primo album nell’anno 2010; poi, Carolina e Andrea, avuti dal matrimonio con Fachinetti. Ha due nipoti, Akash Cetorelli, figlio di Naike, nato nel 1996, e Alessandro, figlio di Carolina, nato nel 2014.