Home Italia Cronaca

Catania, fermato il presunto assassino del 66enne ritrovato a Paternò

Catania – Il mistero sull’assassino di Natale Pedalino, il 66enne ritrovato morto in una contrada agricola di Paternò ucciso da trenta coltellate.

E’ stato fermato Giulio Arena, 57enne docente del Conservatorio di Palermo.

Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri, Arena avrebbe accoltellato Pedalino, gettandolo poi in una strada rurale. Arena avrebbe colpito Pedalino con un coltello diverse volte sia al petto che all’addome al culmine di una lite per futili motivi.

Arena è stato fermato la scorsa notte dalla polizia giudiziaria su provvedimento della procura distrettuale. Durante il primo interrogatorio si è avvalso della facoltà di non rispondere; adesso si attende l’interrogatorio di garanzia da parte del Gip.

Pare che Arena e Pedalino, conoscenti da diversi anni, si siano incontrati nella giornata di sabato ed abbiamo discusso per motivi riconducibili a lavori di giardinaggio e di raccolta di olive all’interno della proprietà sita a Belpasso e di proprietà del docente di Metodologia dell’analisi musicale.