50enne muore annegato a Savona

Savona – Non ce l’ha fatta l’uomo che risultava disperso nello specchio d’acqua del Prolungamento di Savona.

A perdere la vita è stato un torinese di 50 anni che si trovava in vacanza con un gruppo di amici.

Il gruppo di vacanzieri piemontesi si trovava in spiaggia quando ha deciso di avventurarsi in mare nonostante le proibitive condizioni meteomarine, con onde molto alte e forti correnti.

Dopo pochi minuti è scattato l’allarme con la chiamata alla Guardia Costiera. La capitaneria è intervenuta immediatamente sul posto iniziando le ricerche delle quattro persone. Allertati anche diversi mezzi di soccorso sanitario, i Vigili del Fuoco e gli agenti della Polizia di Stato.

Due persone sono state aiutate ad uscire dall’acqua da alcuni bagnanti e sono state trasferite al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo in codice giallo.

Una terza persona, invece, è stata tratta in salvo dall’elicottero dei Vigili del Fuoco, intervenuto sul posto per aiutare il personale di terra e di mare. Anche per il terzo salvato è stato necessario il ricovero all’ospedale per un principio di annegamento.

Non c’è stato nulla da fare, invece per il 50enne, travolto dalla forza dell’acqua ed annegato. Il corpo dell’uomo è stato trasferito all’obitorio dell’ospedale di Savona ed è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.