Stefano Mai

Genova – Scatta da domani, sabato 14 ottobre, lo stato di grave pericolosità per le province di Savona e Imperia, riguardante gli incendi boschivi.

A decretare la situazione di particolare allerta è stato il dipartimento Agricoltura della Regione Liguria.

A spiegare nel dettaglio la scelta è stato l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai: “La decisione è stata presa visti gli incendi boschivi che hanno interessato soprattutto il Ponente ligure, nelle ultime settimane, e visto il perdurare delle condizioni meteo climatiche che prevedono bel tempo e assenza di precipitazioni“.

In particolare, la Liguria, nelle ultime due settimane è stata interessata da 27 incendi per un totale di 125 ettari di superficie distrutti dal fuoco.

La maggior concentrazione si è avuta nella provincia di Imperia con 12 incendi e poco meno di 102 ettari interessati, subito seguita da Savona con 12 incendi su 20 ettari.

Lo stato di grave pericolosità prevede il divieto di accendere qualsiasi tipo di fuoco, sia pirotecnico sia per l’abbruciamento di materiale vegetale. Inoltre è vietata anche la messa in funzione di apparecchi elettrici.

Sarà la Regione Liguria a comunicare la cessazione dello stato di grave pericolosità non appena le condizioni meteo lo consentiranno, quindi con l’aumento dell’umidità della vegetazione.

L’assessore Mai ha poi concluso: “Ringrazio il personale e tutti i volontari dell’antincendio che anche in questo inizio autunno si sono particolarmente impegnati per tenere sotto controllo le situazioni di maggiore emergenza“.