Home Imperia Cronaca

Emergenza caldo in Liguria, un’altra giornata da bollino rosso

Genova – Ancora una giornata “da bollino rosso” quella che inizia oggi, secondo il calendario delle previsioni del Ministero della Salute e della Protezione Civile. Ieri raffica di ricoveri per gli ospedali della Liguria e se le temperature resteranno sui valori registrati nelle scorse ore, ci si attendono altre e più numerose emergenze sanitarie.
A rischio soprattutto gli anziani e i bambini ma le raccomandazioni restano valide anche per le persone dal fisico debilitato come malati cronici o con malattie gravi.
L’emergenza dovrebbe proseguire anche per la giornata di domani, giovedì 2 agosto.

Il Comune di Genova, attraverso gli Ambiti Territoriali Sociali (indirizzi cliccando www.comune.genova.it/pages/ambiti-territoriali-sociali), continua il servizio dei “custodi sociali”, coordinati dalla Cooperativa Televita Agapè, che assicureranno il monitoraggio e la tutela delle situazioni in carico. I servizi sociali territoriali intervengono anche con l’assistenza domiciliare Doge (Domiciliarità Genova), con l’Affido anziani e, oltre alla normale attività di sostegno e monitoraggio dei casi in carico, attraverso l’”attenzionamento” delle persone segnalate da Regione Liguria come maggiormente “suscettibili”. Sono stati, inoltre, allertati le Associazioni della Rete dell’Invecchiamento attivo e i Fornitori accreditati del sistema domiciliarità per diffondere i consigli utili a contrastare gli effetti nocivi del caldo.

Il Comune di Genova, in caso di segnalazioni specifiche da parte dei medici di base e delle cure domiciliari di Asl 3, incrementerà le ordinarie autorizzazioni per l’avvio di progetti denominati “Meglio a casa” – MAC, al fine di limitare i ricoveri ospedalieri oppure agevolare le dimissioni in modo “protetto”.
Sono disponibili diversi Centri Sociali per le persone di età superiore ai 55 anni (l’elenco cliccando www.comune.genova.it/pages/promozione-centri-sociali).
Sono stati allertati anche i volontari della Protezione Civile a supporto delle attività di prossimità per la persone che richiedono interventi attraverso il numero verde regionale gestito da Auser (800.995.988). I volontari, in caso del protrarsi dei livelli dei disagi e di rischio, potranno affiancare anche i “custodi sociali”.

E’ possibile trovare ambienti climatizzati o ventilati in alcune biblioteche del Sistema Bibliotecario Urbano:
Municipio I Centro Est: Berio – De Amicis
Municipio II Centro Ovest: Gallino
Municipio III Bassa Valbisagno: Lercari
Municipio IV Media Valbisagno: Saffi
Municipio V Valpolcevera: Cervetto
Municipio VI Medio Ponente: Bruschi Sartori
Municipio VII Ponente: Benzi

e presso le seguenti biblioteche:
– Biblioteca del Museo di Storia Naturale Doria – via Brigata Liguria 9
– Biblioteca di Storia dell’Arte – via ai Quattro Canti di S. Francesco.
– Biblioteca Museo dell’Attore – via del Seminario 10

I Municipi inseriranno nei loro siti le iniziative e i locali climatizzati a favore della popolazione

Exit mobile version