Guardia di Finanza

Genova – La Guardia di Finanza ha compiuto una perquisizioe, nella mattinata di ieri, all’interno delle concessionarie del gruppo Biasotti.

Il gruppo, facente campo all’ex presidente della Regione Liguria, senatore di Forza Italia e imprenditore, sarebbe finito sotto inchiesta per una serie di reati fiscali.

Sulla frode fiscale da diversi milioni di euro sta indagando il procuratore aggiunto Francesco Pinto insieme al nucleo di Polizia Tributaria di Genova.

I finanzieri hanno acquisito documentazione cartacea e informatica presso le sedi di Autobi, Novelli 1934, Bimauto e Autoveicoli Erzelli SpA.

Durante il perido compreso tra il 2015 e il 2018, infatti, sarebbero state create una serie di società fittizie per aggirare il pagamento dell’Iva.

Come confermato dalla Procura di Genova, il nome di Biasotti non è tra l’elenco degli indagati, elenco in cui comparirebbero i nomi di alcuni parenti dell’ex presidente della Regione.