allerta gialla D, B, E, CE’ scattata alla mezzanotte e proseguirà sino alle 15, salvo prolungamenti i modifiche, lo stato di allerta per temporali in Liguria.
La nostra regione verrà attraversata da una perturbazione che porterà rovesci e temporali anche forti.

Viste le previsioni di Arpal, la protezione civile regionale ha diffuso lo stato di allerta gialla fino alle 15 di oggi, domenica 1 agosto 2021

L’allerta riguarda il centro, il levante e i versanti padani della regione.

Da segnalare anche il rinforzo dei venti meridionali, domenica, e l’aumento del moto ondoso che provocherà mareggiate di libeccio lungo tutte le coste nella giornata di domani a partire da Ponente. Le mareggiate proseguiranno fino alle prime ore di lunedì a Levante.

Ecco, dunque, il dettaglio dei fenomeni previsti dal Centro Funzionale Meteo Idrologico Arpal:

Domenica 1 agosto Dalle prime ore della notte il transito della perturbazione determina precipitazioni a carattere temporalesco da Ponente verso Levante con intensità moderate, cumulate areali significative su BCDE, bassa probabilità di fenomeni forti su A, alta su BCDE; al pomeriggio ancora instabile con bassa probabilità di fenomeni forti. Venti forti da sudovest fin al mattino su C, dal pomeriggio su costa di A. Mare in rapido aumento a molto mosso al mattino, agitato dal pomeriggio su A, la sera su BC con mareggiate per onda lunga di libeccio (periodo 8 s).

Lunedì 2 agosto Residue condizioni d’instabilità favoriscono lo sviluppo di rovesci o temporali sparsi, d’intensità al più moderata. Nelle prime ore della notte mare ancora molto mosso su A, localmente agitato su parte orientale di B, agitato su C con mareggiate per onda lunga di libeccio (periodo circa 8 s); mare in calo a molto mosso già dal mattino.

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia