polizia locale genova centro storicoGenova – Tentava di avvicinarsi alla casa della ex fidanzata nonostante fosse sottoposto a un divieto di avvicinamento il 25enne genovese per cui è stata disposta l’applicazione del braccialetto elettronico.

Gli agenti della Polizia Locale hanno verificato che il 25enne, in diverse occasioni nell’ultimo mese, aveva violato il divieto di avvicinamento per cercare un contatto con la vittima e hanno segnalato quanto stava accadendo.

Il Giudice per le indagini Preliminari Milena Cataldo ha quindi emesso l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari e ha disposto l’applicazione del braccialetto elettronico.

Per legge, l’indagato deve dare il consenso all’utilizzo e il 25enne ha accettato la misura disposta.

 

Rispondi