Genova – Oltre 15mila metri quadri di superficie commerciale, pari a quella di un centro commerciale come quello dell’Ipercoop di Bolzaneto, nell’area dove risorgerà il nuovo Palasport della Fiera di Genova.

Commercianti e residenti della Foce sul sentiero di guerra contro il progetto che vorrebbe affiancare al nuovo palazzetto dello sport che sorgerà al posto del vecchio edificio, uno spazio commerciale delle dimensioni di un comune centro per lo shopping.
Una “scoperta” fatta rileggendo le carte del nuovo progetto che andrebbe ad inserirsi in quello di rigenerazione urbana firmato da Renzo Piano per la rinascita del quartiere fieristico.
Uno spazio commerciale che, nelle intenzioni, dovrebbe essere legato alla nautica ma che terrorizza il tessuto di piccoli negozi della zona poichè, con semplici passaggi e qualora l’ipotesi iniziale “non funzionasse”, si potrebbero trasformare in un nuovo centro commerciale come quello della Fiumara o in maxi supermercato più area shopping sulla falsa riga di altri centri già presenti nell’area del capoluogo ligure e nel resto della Liguria.

La notizia ha mobilitato anche i residenti che temono che la nascita di un centro commerciale a due passi dal quartiere e senza adeguata disponibilità di parcheggi, riverserà sull’intera zona una quantità enorme di traffico e di automobilisti in cerca di uno spazio dove parcheggiare.

Un vero e proprio “tradimento” rispetto alle promesse fatte in campagna elettorale che parlavano proprio di tutela del piccolo commercio e di “stop completo” a nuovi centri commerciali e grande distribuzione.

Organizzazioni di categoria dei commercianti e comitati dei cittadini promettono battaglia dura e iniziano a scaldare i motori della protesta con raccolte di firme anche on line e studiando il progetto con la possibilità di ricorsi legali qualora il Comune procedesse con tale ipotesi.

Rispondi