coronavirus provetta

Genova – Test rapidi anche negli studi dei medici di famiglia.

Questo l’accordo raggiunto dalla Regione con i medici di base per velocizzare la diagnosi e migliorare il tracciamento.

A dare la notizia dell’accordo è stato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, insieme al commissario di Alisa Walter Locatelli e al presidente dell’Ordine dei Medici di Genova Alessandro Bonsignore.

Secondo quanto annunciato, i test, che saranno gratuiti, saranno condotti in spazi predisposti dalle Asl, negli studi quando adeguati o, in alcuni casi, a domicilio.

Locatelli, a proposito, ha spiegato: “E’ un’attività di sanità pubblica svolta in collaborazione con la medicina territoriale”.

Bonsignore ha poi aggiunto che i medici faranno i test rapidi su base volontaria con un riconoscimento economico, la fornitura di personale e un supporto per la fase burocratica.

 

 

Rispondi