Genova – Avrebbe abusato della figlia minorenne mentre si trovava con lei nell’abitazione della ex moglie. E’ quanto denunciato oggi, nella Giornata Internazionale contro la Violenza sulle donne, da una giovane madre.
Secondo il terribile racconto avrebbe scoperto che l’ex marito, approfittando della sua assenza e rimasto solo con la figlia minorenne, la avrebbe costretta a subire le sue morbose attenzioni.
Una denuncia delicata, che dovrà essere verificata con attenzione ma che dimostra quanto sia frequente, specie in ambiente familiare, il ricorso alla violenza sulle donne in ogni fase della loro vita.
Erroneamente si crede che le violenze arrivino solo da “sconosciuti” o da persone estranee mentre una larga fetta dei reati sono commessi da familiari e parenti stretti.
Un ulteriore richiamo all’estrema delicatezza dell’argomento e la richiesta di un numero crescente di Cittadini, di un rafforzamento del numero di uomini e donne che si occupano concretamente di prevenire, scoprire e punire ogni tipo di violenza. Al di là di proclami della politica che troppo spesso “annuncia” poi fa poco o nulla per affrontatare concretamente la situazione.
Forze dell’ordine sotto organico, Tribunali senza giudici e senza impiegati non possono essere la “risposta” dello Stato all’emergenza e senza “persone” nessuna Legge è realmente efficace.

Rispondi