VietnamÈ noto da tempo che il turismo di massa possa avere un’influenza negativa sulla Natura, sul territorio e sugli abitanti dei luoghi visitati. Eppure, per molti Paesi come il Vietnam, il turismo è sempre più indispensabile per l’economia.
Il turismo garantisce infatti un reddito e crea posti di lavoro, e le buone strutture fanno pubblicità al Paese attirando altri turisti. Come possiamo garantire che gli impatti positivi del turismo prevalgano su quelli negativi?
L’importanza del turismo eco-sostenibile
Il turismo sfrenato causa molti danni all’ambiente, alle persone e agli animali. Hai presente quei resort tutto-incluso che i turisti non abbandonano mai per esplorare il Paese? In molti casi si tratta di catene alberghiere straniere con dipendenti anch’essi stranieri. Tutti i guadagni finiscono fuori dal Paese, ma popolazione e natura locale devono fare spazio alla costruzione di queste strutture. Ci deve essere un altro modo, non credi?
I termini ecoturismo e turismo sostenibile sono molto in voga al giorno d’oggi. Molte agenzie definiscono tutti i loro viaggi eco-friendly e tutti i loro hotel e resort sostenibili. Purtroppo, non sempre è così. Ecco perché è importante sapere cosa significano queste nuove forme di turismo e come, in quanto viaggiatore, puoi assicurarti che il tuo viaggio sia sostenibile. Solo se investiamo collettivamente in forme di turismo sostenibile potremo viaggiare per il mondo in modo responsabile.
Come riconoscere il turismo sostenibile?
I termini ecologico e sostenibile sono liberi di essere utilizzati, il che significa che le aziende non sono tenute a fornirne la prova. Da turista, come puoi distinguere tra un viaggio veramente sostenibile e un richiamo per clienti? Di seguito ti diamo alcuni esempi di turismo sostenibile in Vietnam.
Un requisito importante del turismo sostenibile è che la popolazione locale ne tragga un vantaggio diretto. In Vietnam si trovano molte imprese di piccole dimensioni gestite dalla popolazione vietnamita, con dipendenti vietnamiti. Gli abitanti del Vietnam sanno bene cosa comporti l’impatto negativo del turismo, e per questo motivo si impegnano molto nell’offrire ai turisti un soggiorno il più sostenibile possibile. Molti scelgono di ospitare i turisti a casa propria. Per i turisti non esiste modo migliore di scoprire il Vietnam che con gli abitanti del posto, ben disposti a coinvolgere i turisti nella vita quotidiana e far scoprire loro i segreti del Paese.
Un altro aspetto indispensabile dell’ecoturismo è la tutela della natura e del territorio. Molti viaggiatori desiderano entrare in contatto con gli animali selvatici, ma bisogna anche capire che gli animali non sono lì per intrattenerci. In Vietnam, animali come gli elefanti sono sempre più protetti e fortunatamente meno sfruttati, per esempio per le famose passeggiate sul loro dorso. Il Parco Nazionale di Yok Don, ad esempio, ospita elefanti liberati dalla cattività. Si tratta del primo parco del Vietnam a organizzare, insieme ad Animals Asia, dei tour etici in cui i turisti non entrano in contatto diretto con gli elefanti. Gli organizzatori sperano di ispirare tanti altri appassionati ad ammirare gli animali selvatici a distanza.
In pratica, il turismo sostenibile consiste principalmente nella cooperazione tra la popolazione locale e i turisti. In cambio di un contributo economico diretto, gli imprenditori locali garantiscono un soggiorno indimenticabile in Vietnam. È fondamentale però che i turisti si assumano le proprie responsabilità e compiano scelte sostenibili durante il loro soggiorno. Ad esempio, scegliendo di spostarsi in treno quando possibile e selezionando strutture alberghiere a gestione locale al posto delle grandi catene. Una crociera Bhaya Cruise permette di visitare la famosa Baia di Ha Long in modo sostenibile, e i suoi organizzatori si impegnano a proteggere gli animali marini e a mantenere pulite le spiagge. Da turista, dai una mano scegliendo la crociera ma anche smaltendo i tuoi rifiuti in modo corretto.
Perché non smettiamo di volare?
È facile proporre di smettere di prendere l’aereo. Il traffico aereo su larga scala contribuisce enormemente all’emissione di gas serra, ma non è realistico decidere che all’improvviso nessuno possa più volare per le vacanze, i viaggi di lavoro o per visitare i parenti in altre parti del mondo. Quello che possiamo fare, però, è viaggiare assumendoci le proprie responsabilità. Ad esempio, scegliendo di non viaggiare dall’altra parte del mondo tutti gli anni, ma preferendo ogni tanto un’avventura vicino casa in treno o addirittura in bicicletta. In questo modo, un viaggio in Vietnam, quando arriverà il momento, sarà ancora più speciale. Se hai in programma di viaggiare in Vietnam a breve, considera la possibilità di compensare la CO₂ del volo. Richiedendo il visto Vietnam online, puoi scegliere di compensare le emissioni di CO₂ del volo mentre effettui il pagamento. Il denaro che spendi viene investito in progetti di sostenibilità in tutto il mondo. Questo avviene attraverso una piattaforma verificata chiamata Verra, per cui ogni centesimo dei viaggiatori che richiedono un visto per il Vietnam viene effettivamente destinato a questi progetti.
Vuoi vivere anche tu un viaggio sostenibile? Non dimenticare di richiedere il tuo visto Vietnam prima del viaggio. I turisti possono richiedere facilmente il visto Vietnam elettronico online e soggiornare in Vietnam per un massimo di 30 giorni.

Rispondi