Genova – Marassi e gli Ex Otago sono un binomio indissolubile.

La band, concorrente lo scorso anno al Festival di Sanremo, ha portato il quartiere genovese alla ribalta nazionale grazie al quinto album in studio, intitolato proprio “Marassi” e ora la città ha scelto di omaggiare i cinque con un grande murales in corso De Stafanis.

Lo street artist pugliese Chekos ha realizzato l’opera raffigurando i musicisti e accompagnando i loro volti con la frase “Io mi stupisco sempre”, frase tratta dal brano “Gli occhi della luna”.

Un omaggio nato con la collaborazione del Comune di Genova e di Regione Liguria e affidato all’artista che spesso ha lavorato sui muri cittadini.

Gli Ex Otago saranno protagonisti di “Belin che bravi”, un concerto evento che si terrà il prossimo 15 febbraio al 105 Stadium di Sampierdarena.

Un concerto in casa per la band, una grande festa con i brani come “Costa Rica”, “Figli degli Hamburger”, “Cinghiali incazzati”, solo per citarne alcuni, che hanno contribuito a far arrivare la loro musica al grande pubblico.

 

 

Rispondi