Cornigliano giardini Melis

Genova – Il quartiere di Cornigliano pronto a scendere in piazza per dire no all’autoparco che il Comune intende realizzare nelle aree verdi di villa Bombrini.
Si infiamma la protesta dei residenti del quartiere dopo i duri interventi di esponenti politici e del sindaco Marco Bucci che hanno confermato l’intenzione di costruire il mega parcheggio per Tir e camion all’interno della zona destinata a verde pubblico e che ha ospitato per anni eventi e feste.

Oggi pomeriggio, alle ore 15, ai giardini Melis, il tentativo di “mediare” tra posizioni ormai inconciliabili e che evidenziano la delicatezza della situazione.
Persino il termine “manifestazione” scatena la reazione di chi, più vicino alla maggioranza che guida palazzo Tursi, vorrebbe trovare una soluzione “morbida” alle legittime rivendicazioni di un quartiere che ha subito per troppo tempo le imposizioni di Palazzo Tursi e non solo.

Quello dei giardini Melis è, ufficialmente, un “incontro”. Una assemblea pubblica all’aperto dove tutte le posizioni dovrebbero essere rappresentate e dove le anime del quartiere si confronteranno in attesa di capire se sarà scontro duro contro l’amministrazione o se, invece, si troverà un’intesa, magari con la promessa che l’autoparco vada via in breve.

Di certo c’è solo che l’autoparco si deve fare da qualche parte a Genova e che, per farlo, saranno colate di asfalto. I residenti di Cornigliano devono decidere e in fretta.

Rispondi