Palazzo Lomellino

Genova – Torna oggi, primo sabato del mese di agosto, l’apertura di Palazzo Nicolosio Lomellino.

Dalle 14.00 alle 19.00 i visitatori potranno scoprire l’iniziativa “Bernardo Strozzi a Genova e in Liguria”: un percorso su pannelli del lavoro artistico dell’artista che si snoda dal ponente al levante ligure alla scoperta dei lavori raccolti nelle Collezioni pubbliche ancora oggi visitabili in chiese e Palazzi.

Un itinerario che dagli esordi a Campo Ligure e in Valle Stura prosegue con gli affreschi della perduta chiesa di San Domenico (ora in Accademia Ligustica di Belle Arti) passando per gli affreschi con il Trionfo di Davide sulla volta di Palazzo Branca Doria e agli affreschi con soggetti classici di Enea e Didone a Villa Centurione Carpaneto. Un importante approfondimento è dedicato al ritrovato affresco-capolavoro al Primo Piano Nobile di Palazzo Nicolosio Lomellino, unico Palazzo aperto al pubblico dove è possibile ammirare affreschi di Strozzi. L’esposizione, realizzata con il supporto e il patrocinio di Regione Liguria e Agenzia InLiguria, è visitabile al Primo Piano Nobile del Palazzo fino a ottobre 2020.

Sarà inoltre possibile visitare il Giardino Segreto, l’incantevole giardino all’italiana che in questo momento gode della fioritura dell’agapanto, il cui colore ceruleo richiama gli affreschi di facciata del Palazzo, e che permette di godere di alcuni scorci scenografici, tra cui il percorso della galleria dei Cesari, con una prospettiva unica della Grotta di Adone che caccia il cinghiale.

Fino al 10 agosto, presso il Ninfeo barocco di Domenico Parodi, Palazzo Nicolosio Lomellino ospita l’installazione “L’albero di Corallo” creata per l’occasione dell’artista parigino Simon Clavière-Schiele, in collaborazione con Galleria Novecento. Un opera monumentale su satin di seta che Clavière-Schiele ha creato per Palazzo Lomellino in omaggio alla storia della famiglia Lomellino, in particolare Nicolosio e il fratello Francesco, che a metà del Cinquecento avevano accumulato un’ingente fortuna investendo nella redditizia pesca del corallo nell’isola tunisina di Tabarca.

L’installazione si tiene in contemporanea a “Genova in testa – foulard d’artista”: l’esposizione di opere artistiche su tessuto di Simon Clavière-Schiele, allestita negli spazi della Galleria Novecento, al piano terra di Palazzo Lomellino. Ideata insieme a Matteo Fochessati e Gianni Franzone, curatori della Wolfsoniana – Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, gode dell’Alto Patronato dell’Ambasciatore di Francia in Italia.

Palazzo Nicolosio Lomellino accoglie il pubblico in totale sicurezza, garantendo il rispetto di tutte le misure previste e necessarie: dal ridotto numero dei gruppi al distanziamento tra i singoli visitatori, entrate dilazionate, sanificazione degli spazi e adozione dei necessari dispositivi di protezione personale.

Le visite guidate partiranno nell’atrio del Palazzo (ultimo ingresso ore 18).

L’ingresso è a numero chiuso, è quindi obbligatoria la prenotazione.

Domenica 2 agosto apertura con visite guidate dalle 15 alle 19, solo su prenotazione.

Riduzioni per soci COOP, FAI,TCI, Associazione Culturale GIANO, studenti e insegnanti.

Per info e prenotazioni: Cell. 3938246228

Rispondi