Savona – Resteranno aperte fino al prossimo 4 dicembre le iscrizioni al primo corso per la formazione di Accompagnatore di Turismo Marino, organizzato da Fondazione Cima e realizzato nell’ambito delle politiche regionali mirate a sostegno dello sviluppo della Blue Economy.

Il corso TuMa, destinato ai giovani fino ai 29 anni compiuti, disoccupati o inoccupati e in possesso o di un diploma di laurea in Scienze Ambientali, Naturali o Biologiche o equipollenti, oppure in possesso dell’abilitazione alla professione di Guida Ambientale ed Escursionistica, formerà giovani professionisti certificati pronti per essere inseriti nell’ambito dell’accompagnamento di singoli o gruppi in escursioni mirate all’osservazione degli ecosistemi costieri e marini.

Il turismo marino, infatti, è una risorsa sempre più importante in Liguria e la Regione ha deciso di inserire la nuova figura dell’accompagnare di Turismo Marino, diventando di fatto la prima a scegliere questa figura professionalizzante.

Tra le attività maggiormente in espansione, si trova il whale watching, ossia l’osservazione dei cetacei nel loro ambiente naturale.

La diffusione della certificazione “High Quality Whale-watching®” in particolare ha portato un aumento della richiesta di questa figura, in quanto una delle caratteristiche delle escursioni certificate è proprio la presenza di attività di divulgazione a bordo.

A tale fine, il corso TuMa è stato strutturato partendo dalle tematiche richieste dalla certificazione.

Inoltre, il corso assicura la formazione tecnica al di fuori degli ambiti di competenza delle guide ambientali escursionistiche e delle guide turistiche nazionali.

Grazie al finanziamento della Regione Liguria, il corso, articolato in 140 ore di lezioni (pratiche e teoriche) e 60 ore di stage, è totalmente gratuito per i partecipanti.

Durante le lezioni, saranno fornite informazioni sulle diverse specie marine, illustrando gli aspetti ambientali ed ecofaunistici e le zone di pregio naturalistico.

Il corso vuole anche formare i partecipanti sulle tecniche di comunicazione e gestione delle dinamiche di gruppo, adeguando i contenuti ai vari target di visitatori (bambini, giovani, adulti, stranieri, diversamente abili).

Le sessioni pratiche saranno dedicate all’uso delle attrezzature e alle tecniche di avvistamento della biodiversità marina e costiera. 

La figura professionale in uscita opera sia come lavoratore autonomo che dipendente di enti o associazioni che organizzano escursioni marine finalizzate all’osservazione delle specie marine. 

Tra tutti coloro che faranno richiesta di partecipazione al corso, saranno selezionati 15 partecipanti.

La modalità di erogazione delle lezioni teoriche (in presenza o a distanza) potrà variare in riferimento alla normativa inerente ai provvedimenti nazionali e regionali legati all’emergenza COVID 19. Le lezioni avranno un orario indicativo di 6 ore al giorno per 5 giorni a settimana (lunedì-venerdì) e si svolgeranno quando in presenza presso la sede di Fondazione CIMA, via Magliotto 2 – Savona.

Il bando per le iscrizioni è aperto fino al 4 dicembre 2020.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito https://www.cimafoundation.org/news/fondazioni/corso-di-formazione-per-accompagnatore-di-turismo-marino

Rispondi