Genova – Il figlio muore stroncato da un malore; la madre, una donna anziana e bloccata a letto, non riesce a dare l’allarme e muore qualche giorno più tardi.

E’ la terribile scoperta fatta ieri in un appartamento di via Masina, nel quartiere genovese di Marassi.

A scoprire la morte di Christian La Fauci, scrittore 45enne genovese, e della madre, una donna di 85 anni, è stato un imprenditore che con La Fauci aveva contatti per la commissione di un libro.

L’imprenditore, preoccupato nel non avere notizie dell’uomo da diversi giorni, essendo in possesso del doppione delle chiavi di casa, ha deciso di entrare nell’appartamento scoprendo quanto era accaduto.

Non appena entrato in casa ha avvertito un forte odore e ha immediatamente avvertito le forze dell’ordine.

Sul posto sono arrivati il medico legale e gli agenti della Polizia di Stato che hanno avviato le indagini e dovranno compiere tutti gli accertamenti del caso per far luce sulla vicenda.

Secondo le prime informazioni e la prima sommaria ricostruzione, il diverso avanzamento di decomposizione avrebbe fatto propendere per la tesi che il primo a morire sia stato il figlio, probabilmente stroncato da un malore improvviso.

La donna, anziana e non autosufficiente, è rimasta quindi bloccata a letto, morendo qualche giorno dopo.

Ancora non è chiara la data di morte di madre e figlio, saranno gli esami autoptici disposto dal magistrato di turno che chiariranno i punti ancora oscuri.

 

Rispondi