Bizzarri podcast, AutostradeGenova – Non si placano le polemiche sulla scelta di Luca Bizzarri, attore comico e presidente di Palazzo Ducale, di prestare la propria voce al progetto “Wonders” che accompagna i viaggiatori nelle bellezze d’Italia e che vede la sponsorizzazione di Autostrade per l’Italia.
Nei giorni scorsi i familiari delle vittime del crollo di Ponte Morandi avevano criticato la scelta di Bizzarri attraverso le parole di Egle Possetti, portavoce del Comitato Ricordo delle vittime di Ponte Morandi.
A stretto giro di posta, attraverso il suo profilo Twitter, Bizzarri ha risposto di aver chiarito con Possetti la sua scelta ed ha precisato che nel progetto non ci sono i Benetton.

“Questo è il progetto a cui ho collaborato – scrive Bizzatti su Twitter – Non ci sono Benetton, c’è il Wwf, c’è l’Unesco, il Touring Club, c’è Slow Food e c’è l’Aspi, che è da un anno un’azienda statale, infatti lo ha presentato un ministro. Bravissimi col moschetto, ma ogni tanto usate pure il libro”.

Non c’è però conferma dei familiari delle vittime alla “Pace” e sui social la scelta di Luca Bizzarri e del collega Paolo Kessisoglu è ancora molto criticata.
Nei prossimi giorni ci potrebbe essere un chiarimento ufficiale sulla questione.

 

Rispondi