Vigili del Fuoco gasliniLa Spezia – Domenica 16 giugno torna Pompieropoli e i bambini più piccoli potranno diventare Vigili del Fuoco per un giorno. A partire dalle ore 15, all’Anfiteatro del Parco XXV Aprile (lato via Squadroni – La Spezia), si terrà infatti il tradizionale ed emozionante appuntamento con la manifestazione “Pompieropoli” patrocinata e organizzata dal Comune della Spezia organizzata dall’Assessorato alla Città dei Bambini, e realizzata dal Corpo dei Vigili del Fuoco e dall’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Le attività sono dedicate ai bambini di età compresa tra i 4 e i 12 anni, che dovranno affrontare un percorso ad ostacoli, da completare con l’ausilio del personale dell’associazione nazionale V.V.F. Durante la simulazione i bambini vivranno un’esperienza immersiva, coinvolgente ed appassionante che li porterà al termine della stessa a spegnere un finto incendio.
“Pompieropoli è una bellissima iniziativa che nasce con l’obiettivo di coinvolgere i bambini, permettendo loro di conoscere l’importante ruolo dei Vigili del Fuoco, e al contempo imparare divertendosi. – dichiara Il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – Creare occasioni dove i più piccoli possano giocare, socializzare e crescere come cittadini consapevoli è fondamentale. Un ringraziamento al Corpo dei Vigili del Fuoco e all’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco per questa iniziativa che ogni anno riscuote sempre molto successo”.
“Alla conclusione del percorso verrà consegnato ad ogni bambino il “Diploma di Giovane Pompiere” spiega l’assessore Daniela Carli. È una delle tante manifestazioni dell’anno che l’amministrazione terrà nei quartieri della città per coinvolgere tutti i bambini del Comune della Spezia; organizzare eventi per i più piccoli mi fa rivivere esperienze felici della mia infanzia e vedere la contentezza nei loro occhi mi riempie di gioia. È fondamentale che si garantisca al fanciullo il diritto al gioco, alla socializzazione e alle attività ricreative proprie della sua età, il comune e il mio assessorato saranno sempre in prima linea”.