Genova – Il presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte sta intervenendo da Palazzo Chigi a proposito delle nuove strette sulle misure anti contagio.

Durante la conferenza stampa, il premier ha spiegato quali saranno le misure contenute nel decreto legge, arrivato dopo il Consiglio dei Ministri.

Il decreto riordina la disciplina dei provvedimenti che l’Italia ha adottato in questa fase di emergenza.

Con il decreto legge è stato regolamentato in maniera trasparente il rapporto tra Parlamento e Governo.

Ogni iniziativa governativa sarà trasmessa ai presidenti delle Camere e il Premier, ogni 15 giorni, riferirà al Parlamento permettendo allo stesso di seguire quanto accade.

Maggiori poteri ai sindaci delle regioni e alle regioni stesse che, fino al 31 luglio, data in cui terminerà lo Stato di emergenza di sei mesi proclamato dall’Italia, potranno inasprire le restrizioni nell’ambito delle proprie competenze.

Conte ha sottolineato come le misure emergenziali adottate su tutto il territorio nazionale non saranno prorogate fino al 31 luglio.

Per chi non rispetterà le norme di distanziamento sociale, sono previste sanzioni amministrative con ammende da 400 a 3mila euro.

Il presidente del Consiglio ha poi sottolineato: “Ciascuno deve fare la propria parte per affrontare questa emergenza. Se tutti rispettano le regole, non solo mettono in sicurezza se stessi e i propri cari, ma consentono alla nazione di uscire quanto prima da questa fase di emergenza”.

 

 

Rispondi