Genova – I Liguri potranno dare sepoltura ai propri animali nelle tombe di famiglia o scegliere di essere tumulati insieme a loro al momento della propria morte. E’ una vera e propria rivoluzione quella approvata dal Consiglio Regionale della Liguria che, tra le prime in Italia, consente che gli animali domestici possano riposare in eterno con i propri padroni o “attenderli” nelle tombe di famiglia o nei loculi già destinati a chi gli ha voluto bene quando erano in vita.
La nuova legge – che dovrà passare al vaglio di Costituzionalità perché modifica una legge nazionale – è stata approvata su istanza di Fabio Tosi (M5S), Sergio Rossetti (PD) e Angelo Vaccarezza (Cambiamo) che sono riusciti nell’improba missione di riunire una maggioranza trasversale ai vari schieramenti.

La legge regionale consente che gli animali possano essere cremati e rinchiusi in un’urna diversa da quella del padrone ma potranno riposare nella stessa tomba.
Il legame che li aveva tenuti vicini in vita, insomma, potrà continuare anche oltre la Morte.
Ora spetterà ai singoli comuni recepire la normativa e decidere procedure e costi. Nel senso che ovviamente dovranno essere comunicati i costi dell’operazione e le circostanze nelle quali padrone e animali da compagnia potranno convivere insieme nella stessa tomba.

 

Rispondi