vespa velutinaGenova – In Liguria è iniziata una nuova sperimentazione per difendere le api dalle vespe velutine.
Da diversi mesi gli apicoltori esprimono preoccupazione per la comparsa della vespa velutina, conosciuta anche come calabrone asiatico a zampe gialle, proveniente dal sud est asiatico.
Questo insetto costituisce un grave pericolo per le api, per la produzione del miele ma è anche pericolo per l’uomo.
Per difendere le api e non solo, Regione Liguria, insieme all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte e della Valle D’Aosta, ha attivato una sperimentazione che ha lo scopo di arginare la diffusione di questa vespa, arrivato dopo il via libera del Ministero.
Si tratta di un sistema in grado di neutralizzare il nido di vespe velutine senza rischi per le altre specie, per l’ambiente e per l’operatore, sfruttando la contaminazione di un certo numero di operaie di vespa presenti negli alveari, con l’utilizzo di una minima dose di prodotto biocida.

Rispondi