Genova – Il cinema Corallo di Genova è pronto a ripartire da giovedì 29 aprile.

Dopo la ripartenza di lunedì 26 delle sale Sivori e Odeon, che hanno fatto registrare una buona affluenza di pubblico, giovedì riaprirà anche il cinema Corallo e lo farà proiettando la riedizione di In the mood for love di Wong Kar-wai e Nomadland di Chloé Zhao, vincitore di tre premi Oscar.

Il primo giorno di riapertura delle sale del centro cittadino ha subito mostrato l’entusiasmo del pubblico che, numeroso, è tornato a sedere sulle poltrone ritrovando l’emozione del cinema che mancava da sei mesi.

Un rientro con regole precise per la sicurezza di spettatori e lavoratori.

L’accesso alle sale, infatti, è regolato dalle normative dettate dal Dpcm del 21 aprile 2021 con posti a sedere assegnati precedentemente, distanza di un metro a meno che non si conviva, mascherina obbligatoria durante tutta la permanenza in sala.

I biglietti si possono acquistare anche in loco ma, anche per ragioni di sicurezza, si consiglia l’acquisto dei biglietti on line.

Le trame dei film in programmazione

Al cinema Sivori proseguono le proiezioni dei film Minari di Lee Isaac Ching, Mank di David Fincher e Lezioni di Persiano di Vadim Perelman.

Al cinema Odeon sono in programma Minari e Nomadland mentre solo per la giornata di lunedì 3 e martedì 4 maggio sarà proiettato il documentario Cuban Dancer di Roberto Salinas.

Queste le trame dei film.

In the mood for love è ambientato a Hong Kong nel 1962 e parla di Chow, redattore capo di un quotidiano che trasloca con la moglie in un appartamento contiguo a quello in cui lo stesso giorno si trasferiscono i coniugi Chan. Presto le loro storie si intrecciano.

Frances McDormand è l’attrice protagonista di Nomadland e interpreta una donna sulla sessantina del Nevada, che dopo il crollo economico della Grande Recessione, ha perso il suo impiego presso l’azienda nella quale lavorava.

Minari, distribuito in Italia dalla genovese Academy Two, descrive l’avventura di una famiglia coreana che si trasferisce negli Stati Uniti dove sognano di avviare un’attività agricola.

Mank è un film biografico sulla vita dello sceneggiatore Herman Mankiewicz, scrittore dell’iconico film del 1941 Quarto Potere di Orson Welles.

Lezioni di persiano descrive l’ingegno di Gilles, un ebreo che nel 1942 viene catturato dai nazisti mentre attraversa la Francia e riesce a salvarsi fingendo di conoscere la lingua persiana.

Cuban Dancer descrive l’esperienza di Alexis, una promessa del Balletto Nazionale Cubano, che aspira a diventare un professionista. Purtroppo le spinte politiche del Paese costringono la sua famiglia a trasferirsi a Miami, prima che il ragazzo finisca l’accademia.

Per informazioni è possibile rivolgersi al numero di telefono 010 58 32 61 o scrivere all’indirizzo di posta elettronica info@circuitogenova.it.

 

 

 

Rispondi