Alassio incendio 21 settembre 2022Alassio (Savona) – Una taglia per chi darà informazioni utili ad assicurare alla Giustizia il piromane responsabile del rogo divampato sulle alture di Alassio. Ad offrirla il sindaco Melgrati commentando i danni provocati dal rogo che dalla scorsa notte brucia sulle alture della cittadina savonese.
Le fiamme sono divampate intorno alle 4,30 e si sono estese velocemente in zone difficilmente raggiungibili via terra ed anche per questo motivo si rafforza la convinzione che sia opera di uno o più piromani che hanno “preso di mira” la zona per motivi al momento sconosciuti.
Il primo cittadino di Alassio ha dichiarato che studierà la possibilità di offrire una taglia a chiunque fornirà elementi utili alle indagini e chiederà un rafforzamento dei controlli nelle zone più soggette all’opera devastante di questi veri e propri criminali.
Da tempo si chiede che vengano posizionate telecamere in grado di monitorare le strade di accesso alle zona “a rischio” ma anche l’uso di speciali telecamere in grado di “vedere” al buio e di rilevare temperature “anomale” come potrebbe essere l’innesco di un incendio.
Una risposta veloce al rogo appena avviato, garantirebbe infatti una più rapida opera di spegnimento ma anche indagini più precise ed efficaci.
Il rogo della scorsa notte si è nuovamente avvicinato pericolosamente alle abitazioni e ne ha danneggiate due. Una in legno e una in muratura e pietra.
Le operazioni di spegnimento proseguono senza sosta e nel frattempo procedono anche le indagini per identificare i responsabili.
Dalla Regione Liguria, intanto, arriva il commento alla vicenda dell’assessore alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone che ha ricordato l’esigenza di avere pene più dure per chi si macchia di questo tipo di reato.

(foto da Facebook)

Rispondi