aula scuola, studenti, lavagna
Genova – Potrebbero decidere di scioperare anche oggi gli studenti del liceo Gobetti di Sampierdarena che da giorni protestano contro il freddo percepito nelle aule dove studiano e contro la circolare diffusa dalla scuola che invita le ragazze a non presentarsi in top e canottiera.
Ieri gli studenti hanno scioperato davanti alla scuola, esponendo striscioni e cartelli ma i vertici della scuola hanno chiamato le forze dell’ordine sostenendo la presenza di persone estranee che avrebbero impedito agli studenti di entrare regolarmente in classe. L’arrivo della Digos non ha evidenziato alcuna irregolarità nella protesta dei giovani e la tensione tra studenti e vertici della scuola è aumentata ancora.
I giovani chiedono che l’impianto di riscaldamento venga riparato laddove ci siano dei guasti e che venga garantita in tutta la scuola la temperatura minima di 19 gradi così come previsto dalle normative.
Non è chiaro infatti se la scuola abbia un guasto all’impianto di riscaldamento o se, invece, non venga fatto funzionare al regime necessario a garantire il corretto riscaldamento di tutto l’edificio.
La scuola conferma la presenza di un guasto già segnalato e che nei prossimi giorni dovrebbero intervenire i tecnici ma agli studenti non è piaciuto il riferimento all’abbigliamento da indossare rivolto in particolare alle ragazze “invitate” a non venire a scuola con canottiere e top” ma piuttosto con un abbigliamento “invernale”.
Questa mattina gli studenti decideranno se entrare in classe o proseguire lo sciopero e la protesta restando fuori dalla scuola in presidio.

Rispondi