Ivo Tiscornia, l’uomo morto dopo essere stato investito, impegnato in alcune operazioni di Scavo – Foto museo archeologico di Lui

Genova – Non ce l’ha fatta Ivo Tiscornia, l’uomo di 63 anni investito in via Franceschi a Chiavari lunedì scorso mentre stava attraversando la strada sulle strisce pedonali.

Le condizioni del 63enne erano da subito apparse gravi.

L’immediato intervento dei sanitari del 118 e la corsa in ospedale, al San Martino di Genova, con il ricovero in rianimazione sono stati vani: per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Tiscornia si trovava sulle strisce quando, in maniera improvvisa, è stato travolto da un’auto che stava facendo retromarcia.

E’ stata proprio la conducente del mezzo a fermarsi immediatamente e a chiamare i soccorsi.

Trasferito al pronto soccorso in elicottero, l’uomo non ha mai ripreso conoscenza e le numerose e gravi ferite riportate si sono rivelate fatali.

Alla notizia della morte di Tiscornia, numerosi sono stati i messaggi di cordoglio indirizzati alla famiglia.

In particolare, il mondo archeologico ligure di cui il 63enne ha fatto parte, dando un importante contributo nelle operazioni di scavo e rilievo.