Genova – Sono 26 gli alunni della scuola primaria di Teglia che questa mattina hanno ricevuto a Palazzo Ducale il diploma Asl3 di “addetto ai corretti stili di vita”. I diplomati inizieranno così a settembre la peer education nelle scuole, attività di docenza tra pari.

“La sintesi informazione – educazione nella scuola primaria – spiega Gianni Testino, direttore della SC Patologie delle dipendenze ed epatologia alcol correlata Asl3 – con il rilascio del diploma di addetto ai corretti stili di vita può cambiare lo scenario della prevenzione primaria. I giovani diplomati con l’ausilio della “peer education” a cascata formeranno le generazioni successive: ciò innescherà l’autoperpetuazione dell’educazione sui temi della prevenzione”.

L’idea primaria è che tale tipo di attività deve fondarsi su poche e semplici informazioni scientificamente corrette che affrontano gli argomenti principali che influenzeranno il futuro dei giovani quali alimentazione, movimento, alcol, fumo/sostanze, dipendenze tecnologiche (es. social media) e cyberbullismo, azzardo e comunicazione ingannevole. Il tutto attraverso un filo conduttore che dimostra che nessuna tematica può essere trattata efficacemente se affrontata separatamente dalle altre.

I 26 alunni dell’Istituto comprensivo di Teglia, con la partecipazione degli insegnanti, sono stati formati dagli esperti Asl3 durante l’anno per essere pronti il prossimo settembre con l’attività di docenza dedicata ai loro coetanei.
A consegnare i diplomi questa mattina a Palazzo Ducale, nell’ambito di una cerimonia ufficiale, il primo cittadino di Genova Marco Bucci e il direttore generale Asl3 Luigi Carlo Bottaro, insieme ad Alberto Ferrando, presidente pediatri extra-ospedalieri; e Roberto Galuffo, referente Educazione alimentare USR Liguria Ufficio III.

Referente scientifico dell’iniziativa Gianni Testino, direttore della SC Patologie delle dipendenze ed epatologia alcol correlata Asl3, Coordinatore del Centro Alcologico Regionale e Presidente della Società italiana di Alcologia Referente dell’iniziativa Patrizia Balbinot, Referente per le Associazioni, Plessi Scolastici e Caregivers Centro Alcologico Regionale Asl3

 

Rispondi