polizia

Genova – Ha colpito la suocera con calci e pugni sino a farla finire in ospedale. Solo l’intervento della polizia, ieri pomeriggio, ha interrotto la violenta aggressione ai danno di una pensionata in una abitazione di Prà.
Agenti di polizia, ieri pomeriggio, hanno arrestato per lesioni personali, maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale, un cittadino rumeno di 36 anni pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.

Gli agenti, dopo le numerose richieste d’intervento pervenute al 112 circa una violenta lite in famiglia che si stava consumando nel quartiere di Prà, hanno raggiunto l’appartamento segnalato in breve tempo interrompendo una violenta aggressione operata dall’uomo con calci e pugni ai danni della suocera, mentre si trovava a terra sanguinante davanti agli occhi terrorizzati della moglie e dei due figli minori.

L’uomo, durante le fasi dell’arresto, ha riversato tutta la sua furia sui poliziotti, insultandoli, minacciandoli e colpendoli ripetutamente.
Non appena terminate le fasi più concitate, la donna è stata soccorsa e trasportata presso l’ospedale Villa Scassi in codice rosso con ferite multiple alla nuca.
Arrestato, il 36enne è stato allontanato dalla casa familiare e trasferito nel carcere di Marassi.

Rispondi