Vigilidel Fuoco, pompieri, incendio

Genova – Ancora una raffica di incendi dolosi a cassonetti della raccolta differenziata nel capoluogo ligure ed ancora una volta concentrati nella zona del ponente.
Una notte di interventi per i vigili del fuoco che è iniziata intorno alle 21,30 nella zona tra Voltri e Prà con il rogo di un cassonetto della differenziata destinato alla plastica.

Il piromane ha appiccato il fuoco e probabilmente è rimasto a guardare mentre arrivavano i pompieri a sirene spiegate.
Poche ore dopo analogo incendio in via Brighenti, nel quartiere di Cornigliano.
Anche in questo caso sono stati i residenti, risvegliati dal forte odore di bruciato a scoprire quanto stava avvenendo e a segnalare l’incendio alle forze dell’ordine e ai vigili del fuoco che sono intervenuti sul posto in pochi minuti.

A questo punto le forze dell’ordine hanno intensificato i controlli nella zona del ponente in previsione di un terzo episodio che è puntualmente avvenuto nella zona di Campi senza che il piromane venisse individuato.
Anche in questo caso i pompieri sono accorsi ed hanno spento le fiamme prima che potessero estendersi a veicoli parcheggiati nelle vicinanze ed hanno dovuto bonificare l’area per la pericolosità dei materiali che si sprigionano con la combustione della plastica. Un vero e proprio attentato alla salute pubblica che rende ancora più grave la bravata criminale del piromane.

Sono in corso indagini per accertare eventuali riprese video delle zone dove ha colpito il piromane per cercare di individuarlo e assicurarlo alla Giustizia.
Chiunque avesse notato elementi utili può contattare le forze dell’ordine.

Rispondi