Palazzo BiancoGenova – La data di oggi, lunedì 26 aprile, segna il passaggio di numerose regioni, tra cui la Liguria, nella fascia di rischio gialla.

Un passaggio che porterà una serie di riaperture non solo nel settore della ristorazione ma che coinvolgerà anche il comparto artistico.

A Genova, a partire da giovedì 29 aprile, tornato ad aprire i musei e i luoghi della cultura in modalità differenti e sempre garantendo la massima sicurezza di visitatori e operatori.

A proposito delle riaperture, l’assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso ha commentato: “Saluto con grande soddisfazione questa riapertura perché credo fermamente che, soprattutto in questo momento, l’arte e la cultura abbiamo un forte valore di ‘cura’. Ora ripartiamo, e i cittadini possono finalmente riappropriarsi dei propri musei, catalizzatori di bellezza e benessere”.

Ecco le modalità di riapertura dei luoghi d’arte a Genova.

giovedì e venerdì ore 10/18, sabato e domenica ore 10/19:

Palazzo Bianco

Museo di Storia Naturale G. Doria (con la mostra Mythos)

Castello D’Albertis

Museo d’Arte Orientale E. Chiossone

Museo Wolfsoniana (con la mostra Dar corpo al corpo)

 

Galata Museo del Mare – giovedì e venerdì ore 11/19, sabato e domenica ore 10/19

Casa di Colombo – da giovedì a domenica ore 10/18

 

Da venerdì 30 aprile sarà visitabile:

Museo del Risorgimento – venerdì e sabato ore 10/18. Aperto anche la prima domenica del mese

 Da sabato 1° maggio sarà visitabile:

Lanterna di Genova – venerdì sabato e domenica ore 10/18

 

Da martedì 4 maggio sarà visitabile:

Museo d’Arte contemporanea Villa Croce – giovedì ore 15/19, venerdì, sabato, domenica ore 11/19. Solo nella prima settimana, apertura anche martedì e mercoledì ore 15/19.

Con la mostra MAKE IT NEW Tomas Rajlich e l’arte astratta italiana (4 maggio – 22 agosto)

 Restano chiusi al pubblico per lavori: Museo S. Agostino, Museo Raccolte Frugone, Villa Luxoro, Palazzo Tursi (fine cantiere 30 aprile), Museo Galleria d’Arte Moderna, Museo Archeologico.

 

Ogni giovedì e venerdì pomeriggio alle 12.45:

alle 12.45, Pausa pranzo in museo visite guidate di 15 minuti con la direttrice, su aspetti inediti dell’allestimento del Museo Chiossone.

Compresa nel prezzo del biglietto, posti limitati.

Prenotazione obbligatoria: museochiossone@comune.genova.it oppure inviando un messaggio su Messanger alla pagina Facebook Museo d’Arte Orientale Chiossone – Genova

Nelle giornate del 7-14-21 maggio, dalle 12 alle 14

Negli spazi del mezzanino di Palazzo Bianco: Nutrirsi d’Arte una nuova serie di incontri di 15 minuti ciascuno, dedicati al mondo della ceramica e del cibo e realizzati nell’ambito del progetto di Servizio Civile Nazionale “Cultura, futuro, creatività”.

A cura di Simone Grando e Thea Federica Zacherl.

L’iniziativa propone al pubblico un approccio diverso con gli splendidi pezzi delle Raccolte Ceramiche dei Musei di Strada Nuova, che potranno essere ammirati a distanza ravvicinata, senza l’ostacolo della vetrina, e che diventeranno l’occasione per parlare dei cibi e delle bevande che in origine erano destinati a contenere.

Ogni appuntamento sarà dedicato a un tema: si inizia il 7 maggio con il caffè, per proseguire poi venerdì 14 con il tè. La rassegna si chiude il 21 con cioccolata e gelato.

Saranno presentati manufatti settecenteschi, preziose porcellane e maioliche, provenienti da Oriente e da Occidente ma non solo: il dialogo tra lo spettatore e il curatore si concentrerà anche sull’origine e lo sviluppo del caffè, tè, cioccolata e gelato.

Nutrirsi d’arte verrà preceduta da una serie di video visibili sul canale YouTube di Genova More Than This.

Prenotazione obbligatoria tramite acquisto online del biglietto al sito www.museidigenova.it o telefonando al Book Shop: 010 2759185. Posti limitati.

Tutti i giovedì, dal 29 aprile al 13 maggio, alle 15 e alle 16.20, torna a Palazzo Bianco #IOVADOALMUSEO: approfondimenti e laboratori per avvicinare i bambini all’arte, stimolando la capacità di osservazione e analisi dell’opera nei suoi elementi costitutivi ed espressivi.

All’approfondimento introduttivo segue un momento ludico e un laboratorio didattico per rielaborare i concetti e i contenuti acquisiti, a cura dell’area educativa della cooperativa Solidarietà e Lavoro, in collaborazione con la direzione museale.

Ecco il calendario degli appuntamenti:

Giovedì 29 aprile – Prospettive diverse per una diversa prospettiva

Come fanno gli artisti a dare il senso della profondità nei loro dipinti? Osserveremo nelle sale del museo le diverse strategie utilizzate dai pittori e poi, nel giardino di Palazzo Bianco, come fossimo immersi in un grande dipinto, proveremo a metterle in pratica.

Giovedì 6 maggio – La natura del colore.

Quale funzione hanno i colori all’interno del dipinto? Da cosa li ottenevano i pittori?

Osserveremo alcuni dipinti per rubare i segreti dei grandi artisti del passato e creeremo la nostra tavolozza di colori.

Giovedì 13 maggio – Aguzza la vista!

Sei un bravo osservatore? Ti metteremo alla prova con giochi per allenare la vista e imparare a osservare un dipinto partendo dai particolari.

Prenotazione obbligatoria: tel 348 3578728 oppure tel. 010 275 9185 oppure edu@solidarietaelavoro.it

Costo: € 5 euro a bambino (comprensivo di Ingresso, approfondimento e laboratorio didattico).

Gli incontri si svolgeranno in ottemperanza di tutte le disposizioni di sicurezza e con un numero contingentato di max 5 bambini.

 

A Castello D’Albertis, il giovedì e il venerdì visita accompagnata inclusa nel biglietto di ingresso (su prenotazione).

Il venerdì riprende “A più voci”, una passeggiata in museo insieme a collaboratori, esperti e curatori che riveleranno alcune attività, scoperte e curiosità.

In particolare, venerdì 30 aprile dalle 14.30, in occasione dell’intervento di manutenzione della statua di Giulio Monteverde Colombo Giovinetto, incontriamo il restauratore Axel Nielsen all’opera. Vista la collocazione in loggia colombiana è richiesta la prenotazione.

Il sabato, alle 11 e alle 17.30, su prenotazione, visita accompagnata al museo, inclusa nel biglietto di ingresso. Alle 15, per tutto il mese di maggio, “Castello for Kids”, un ciclo di attività per famiglie e bambini, su prenotazione, al costo di € 6 a partecipante (incluso ingresso al museo).

Questi gli appuntamenti:

sabato 1° maggio – Gli enigmi del Capitano, visita enigmistica per famiglie

sabato 8 maggio – Come il Capitano, esplorazione del museo a caccia di curiosità e attività di laboratorio con la costruzione di un piccolo strumento

sabato 15 maggio – Ricordi di viaggio, un viaggio nel Castello alla scoperta dei ricordi che il Capitano D’Albertis ha raccolto per raccontare le sue avventure e laboratorio creativo. L’evento rientra nell’ambito della manifestazione KID PASS DAYS.

sabato 22 maggio – Castello Green, storie e giochi per vivere insieme il parco e scoprirne i suoi segreti;

sabato 29 maggio – Un Castello tante storie, un viaggio alla scoperta di curiosità e aneddoti tra le sale del castello e laboratorio per costruire un personalissimo castello da portare a casa per continuare ad immaginare le storie vissute dal Capitano D’Albertis.

La domenica alle 11 alle 15 e alle 17.30, su prenotazione visita accompagnata al museo inclusa nel biglietto.

Info e prenotazioni:

Prenotazione obbligatoria via mail castellodalbertis@solidarietaelavoro.it o telefonando alla biglietteria tel. 010.2723820

Tutte le attività sono a cura della Cooperativa Solidarietà e Lavoro, in collaborazione con la direzione museale.

 

Rispondi