Genova – Tentativo di evasione scoperto e sventato al carcere di Marassi. A denunciarlo il sindacato della polizia penitenziaria secondo cui un detenuto avrebbe tentato di fuggire approfittando dell’ora d’aria per arrampicarsi sul tetto. Da qui, approfittando di un momento di transizione tra le guardie, si sarebbe lanciato verso il muraglione di cinta ma senza riuscirci ed è stato scoperto e catturato dagli agenti che sono rapidamente intervenuti appena compresa la situazione.
Un tentativo che, però, dimostra la situazione ormai esplosiva presente all’interno del carcere di Marassi che si trova tra le case di un quartiere popoloso senza poter disporre delle misure di sicurezza, degli spazi e del personale necessario.
Secondo il sindacato di polizia penitenziaria, che solo qualche giorno fa denunciava il 15esimo suicidio in carcere dall’inizio dell’anno, mancherebbero almeno 18mila agenti nelle carceri italiane mentre i livelli di sovraffollamento avrebbero raggiunto livelli preoccupanti ed in contrasto con le disposizioni europee.

Rispondi