La Spezia – Si era trasferito in zone boschive lo spaccio di sostanze stupefacenti nella zona della Spezia e la droga, nascosta in barattoli sotterrati, veniva di volta in volta recuperata per poter vendere le dosi ai tossicodipendenti della zona.
Si è conclusa con il sequestro di 24 chilogrammi di sostanza stupefacente e l’arresto di 8 persone l’operazione antidroga “Touran” messa a segno dagli agenti della squadra mobile della Spezia coordinati dal sostituto procuratore Monica Burani che ha permesso di mettere in luce le nuove modalità dello spaccio della zona.

Gli spacciatori nascondevano sotto terra la droga oppure la facevano viaggiare in vani nascosti creati ad arte dal officine della zona di Milano, dove la banda si procurava da droga che veniva rivenduta sulla piazza spezzina con ingenti guadagni.
Grazie ad un sofisticato sistema di micro telecamere posizionate nei luoghi dello spaccio, gli agenti hanno potuto riprendere scene di spaccio, le operazioni di compravendita di droga ma anche i rapporti esistenti tra i diversi componenti della banda.
Sequestrati contanti per 50 mila euro oltre a 12 kg di cocaina, 11 di hashish, 1 di eroina.

Rispondi