polizia locale genova centro storicoGenova – Seicento agenti e 150 volontari per controllare il rispetto delle norme anti coronavirus. Scatta questa mattina e proseguirà per tutto il fine settimana il maxi schieramento senza precedenti per evitare assembramenti e violazioni delle normative per l’emergenza coronavirus.
Controllati parchi, giardini, passeggiate a mare da Voltri a Nervi e, questa volta, anche la zona del centro cittadino e le alture.
Un dispiegamento di uomini e mezzi che porterà un agente per lato di via XX settembre – per fare un esempio – ogni 50 metri.
Obiettivo dichiarato la tolleranza zero per chi non indossa la mascherina o la usa in modo non idoneo, per chi si ferma a consumare davanti a bar e locali e chi “fa assembramento” durante lo struscio del fine settimana.
Per i contravventori sanzioni da 400 euro e denunce se si oppone resistenza e potrebbero scendere in campo anche pattuglie in borghese come già avvenuto – non senza proteste – nella zona di via Ravecca e Sarzano.

Controlli a tappeto annunciati per evitare il ripetersi delle scene viste la scorsa settimana quando, con i lungomare chiusi per ordinanza del Sindaco Marco Bucci, i genovesi si sono riversati in centro e sulle alture, su tutti i sentieri che salgono verso i monti e permettono di passeggiare tranquillamente.

Rispondi